Eventi 03 ottobre 2021

E' UN SOGNO o E' REALTA'?

Tre podi in tre gare, tre condizioni diverse, ma Loris è sempre sul podio. In Superpole Race sul bagnato, in Gara 2 sull'asciutto e dopo una battaglia dura e lunga. CHE GARE, CHE CUORE!

In mattinata, al risveglio, la pista di Portimao era bagnata, con una leggera pioggerellina, durata fino alla Superpole Race circa. Nel Warm Up Loris ha potuto provare per la prima volta la Ducati in versione Superbike con le rain. Da subito si è trovato a suo agio, mostrandosi velocissimo fin dal primo passaggio. Verso fine turno ha controllato il suo ritmo per evitare ulteriori rischi, visto l'orario ravvicinato alla partenza della Superpole Race! 

Warm Up: 
P 1   M. Van Der Mark   1.55.355
P 2   L. Baz  + 0.135
P 3   L. Haslam   + 0.666

Poco prima della Superpole Race, spunta il sole sopra Portimao e la pista inizia ad asciugarsi. Troppa acqua in pista, ancora, e tutti i piloti partono con le Rain. Il Team Go Eleven e Loris Baz scelgono la gomma morbida; il pilota francese parte subito forte dalla nona casella e sorpassa un paio di avversari nelle prime curve. Al secondo giro Michael Rinaldi cade proprio davanti a Loris e per evitarlo perde due posizioni su Gerloff e Bassani. Di lì in poi inizia la rimonta, attaccando Locatelli, Bassani, Gerloff e Haslam. Una volta in terza posizione cerca di raggiungere Scott, ma i due girano su tempi simili. Nel finale Haslam torna sotto, sfruttando la gomma dura, ma proprio mentre attacca Loris, l'inglese perde l'avantreno della sua Honda e finisce a terra. Baz conclude così in terza posizione la sua gara, proiettandolo in prima fila per Gara 2!

Superpole Race: 
P 1   M. Van Der Mark   19'17.562
P 2   S. Redding   + 5.330
P 3   L. Baz   + 7.066

In Gara 2 Loris scatta dalla prima fila, grazie al podio ottenuto in Superpole Race. Pochi istanti prima della partenza, un problema con il semaforo costringe i piloti a ritardare la partenza. Su le termocoperte, 3 minuti di attesa per sistemare il problema e via di nuovo con la procedura di partenza! Loris parte male, poi nei primi giri non si fidava troppo delle gomme, temendo che i minuti di attesa in griglia (dove, ricordiamo, non è consentito entrare con i generatori) avessero raffreddato troppo le Pirelli. Inoltre il vento era molto più forte e fastidioso di ieri, tanto da causare molti movimenti sulla Ducati V4-RS. Poco a poco, con il passare dei giri, Loris trova sempre maggiore confidenza e, dall'ottava posizione, rimonta con grande forza. Addirittura mette a segno un passaggio sotto il 42, che lo lancia nella scia di Locatelli, rimontando quasi un secondo al giro sull'italiano. Al tredicesimo giro, in curva uno, sorpassa Locatelli, ma Bautista riesce ad infilarsi e passare entrambi. Loris ed Alvaro si sorpassano diverse volte negli ultimi giri, fino ad entrare in contatto in curva 5; lo spagnolo purtroppo va a terra e Loris conclude sul podio! 

Race 2: 
P 1   J. Rea   32'21.137
P 2   S. Redding   + 5.425
P 3   L. Baz   + 8.905

Un sogno, questo weekend di Portimao è stato una specie di sogno, sia per Il team Go Eleven, sia per Loris Baz, arrivato dall'America senza aspettative, e ritrovatosi per tre volte sul podio con gare e battaglie da capogiro. Strepitoso quello che ha fatto da pilota sostituto, con appena una gara di adattamento, a Jerez. 

Oggi chiunque si è reso conto di chi è e di cosa può ottenere Loris, se messo in condizione, e più di ogni altro merita una sella nel Campionato Mondiale Superbike!

Loris Baz (Rider): 
"Sembra una sogno, un weekend bellissimo! Sul bagnato questa mattina ho fatto un bel lavoro, ma credo che la scelta morbida al posteriore sia stata sbagliata. Sono comunque riuscito a salire sul podio, però! In Gara 2 mi sono divertito tantissimo, la squadra ha fatto un lavoro eccezionale per provare a darmi una moto migliore di ieri, che sfruttasse molto di più il grip. Peccato aver perso tanto tempo nei primi giri, ma non sapevo cosa aspettarmi dopo essere stato 5 minuti in griglia senza generatore. Inoltre ho sbagliato partenza, la moto di Van Der Mark fumava e non mi fidavo a stare in scia. Sapevo però di avere un buon passo, ho cercato di rimanere calmo e di tornare sotto senza esagerare. Alla fine io e Alvaro abbiamo fatto una bella battaglia, mi dispiace per il contatto alla fine, mi scuso con lui, però è stata una gara dura, mi sono toccato tante volte anche con Rinaldi; le gare sono queste! Ringrazio Ducati, Go Eleven, tutti coloro che mi hanno permesso di mostrare che ho il potenziale per restare in questo paddock!"  

Denis Sacchetti (Team Manager):
"Ho poche parole per descrivere quello che Baz e la squadra hanno fatto in sole due gare, sono stati super! Penso che nessuno si aspettasse questi risultato, da un pilota che fa una sostituzione e che nel suo campionato utilizzava gomme diverse. Tre podi in un week-end, sia in condizioni di asciutto che di bagnato, è magia! Questo è frutto di motivazione e fame di risultati, oltre ad una rapidità di apprendimento velocissima. Ciò che è successo in Gara 2 con Bautista, credo sia un normale incidente di gara, Alvaro è andato lungo per passare Loris e Loris ha incrociato la linea all'interno. In uscita c'é stato un contatto perché Alvaro cercava di rientrare. Honda ha fatto appello, ora sarà la fim a prendere una decisione. Noi per il momento ci godiamo questi risultati" 

#cncracingofficial

LIVE EXPERIENCES ON INSTRAGRAM